Paris Saint-German (Psg) lancia la eSports Academy

Luigi Campestrini

Luigi Campestrini


Il Paris Saint-Germain è una delle prime squadre di calcio professionistiche europee a impegnarsi attivamente negli eSport. Fondato nel 2016 in associazione con il gruppo internazionale Webedia, il PSG Esports aveva l’ambizione, all’epoca, di ritagliarsi un posto nel campionato europeo di League of Legends.

“Come train in FIFA 21 and Brawl Stars with our coaches!”

Per riuscirci, il Psg eSports chiamò l’ex giocatore professionista Bora “Yellowstar” Kim (ex Fnatic ed ex Team SoloMid) per portarli in cima. Sfortunatamente per loro, la loro squadra di LoL non ha mai soddisfatto le aspettative del club, nonostante il cambio di allenatore lungo la strada. Per migliorare e vincere il MOBA di Riot Games, il PSG si è finalmente rivolto all’Asia reclutando il team di Talon Esports.

Un secondo posto nella League of Legends Pacific Championship Series (PCS) e un top9-12 ai Mondiali 2020 hanno riportato in vita lo stemma blu e rosso sulla scena dei giochi competitivi. È su Dota 2 che i risultati più significativi arriveranno per primi per PSG Esports. Dopo aver reclutato una squadra asiatica, il Psg eSports è finita, per due anni consecutivi, sul podio della competizione più importante dell’anno: l’Internazionale.

Le principali vittorie nello stesso gioco, così come Dreamhack su Rocket League, due titoli mondiali in FIFA grazie al francese Lucas “DaXe” Cuillerier e un recente titolo di campione del mondo in Brawl Stars completano i maggiori successi del Psg finora.

Da questi risultati nasce l’idea della Psg eSports Academy.

Il PSG Esports, la divisione eSport della squadra di calcio francese Paris Saint-Germain, ha lanciato un programma di formazione online chiamato  Paris Saint-Germain Academy Esports .

Per € 20 (£ 18) l’ora, gli aspiranti eSporter possono ricevere formazione individuale in FIFA 21 o Brawl Stars e scegliere tra uno dei 20 allenatori disponibili. 

Gli studenti non impareranno dai membri del roster del PSG, ma piuttosto da allenatori certificati che devono aderire a una rigorosa “metodologia di allenamento” del Paris Saint-Germain. Sono valutati in base a criteri specifici come le loro capacità tecniche, abilità pedagogiche o la loro capacità di condividere competenze, a seconda dell’organizzazione.

Ogni sessione di allenamento, che dovrebbe durare da una a due ore, sarà suddivisa in cinque segmenti: briefing, demo o spiegazioni basate su esercizi, pratica supervisionata, giochi di ruolo e debriefing / valutazione.

Al lancio, l’allenamento è disponibile solo per FIFA 21 e Brawl Stars. Tuttavia, l’accademia cerca di aggiungere lo stesso servizio per League of Legends e Dota 2.

“We make you a competitive player”

Le sessioni sono disponibili 24 ore al giorno. Il sito è disponibile sia in inglese che in francese, il che implica che le lezioni sono disponibili in entrambe le lingue.

Il PSG è passato agli eSport nel 2016 e aveva già un vantaggio come miglior concorrente nel calcio francese. Da allora, l’organizzazione si è espansa in altri giochi e regioni globali attraverso alleanze con artisti del calibro di  Talon Esports e  Rex Regum Qeon . L’esperienza del club lo mette in una posizione forte per formare futuri aspiranti nei giochi in cui gareggia e potenzialmente reclutare future stelle.

L’accademy ha una missione molto precisa, esplicitamente chiarita nel sito che recita:

“La filosofia della Paris Saint-Germain Academy Esports è metterti in una dinamica positiva, incoraggiarti nei tuoi sforzi, correggerti nei tuoi errori e congratularmi con te per i tuoi successi. “

“Creare giocatori intelligenti in grado di comprendere il gioco e adattarsi alle diverse situazioni è la nostra priorità. Il nostro metodo di allenamento si basa su una correzione permanente di ciò che fai nel gioco in modo che tu possa trovare le soluzioni ai problemi che incontri. I nostri coach ti aiutano a identificare i tuoi punti deboli e a correggerli attraverso scambi e giochi di ruolo. Durante le sessioni, vengono trattati tutti gli aspetti del gioco: tecnica, tattica e persino l’aspetto mentale del gioco per aiutarti a padroneggiarlo, che è essenziale per il tuo sviluppo.”

Il fine quindi non è solo quello di insegnare uno sport attraverso una piattaforma a 18 euro l’ora. Per il Psg il fine è sopratutto quello di formare dei Player professionistici di eSports che siano anche mentalmente preparati.

Il Psg punta quindi sulla formazione a 360 gradi del Player attraverso allenamenti privati con i migliori giocatori di eSports del panorama videoludico.

Il mondo degli eSports sembra essere sempre più in fermento e noi di eSportz.it siamo qui per raccontarvelo.