Cos’è Smash.gg e perchè Microsoft l’ha acquistata?

Luigi Campestrini

Luigi Campestrini

Smash.gg viene acquisita da Microsoft. Molte testate di settore hanno riportato la notizia come un passo importante, da parte di una major, all’interno del variegato mondo degli eSports e dei videogiochi competitivi.

“Smash.gg è la piattaforma nata dalla passione per gli eSports”

E’ vero che in italia gli eSports stanno solo ora, spinti dalla digitalizzazione dovuta alla pandemia, iniziando ad affermarsi attirando sempre più interesse da parte dei gamer e dagli investitori privati, ma la nostra esperienza di gioco non è ancora ai livelli raggiunti dagli Stati Uniti.

Quindi perché l’acquisto della piattaforma Smash.gg è cosi importante? Prima di dirvelo vogliamo spiegarvi al meglio cos’è Smash.gg.

Smash.gg fornisce una piattaforma per migliorare l’esperienza di gioco di streamer, giocatori e organizzatori di tornei.

Smash.gg fornisce un servizio per consentire il collegamento tra gli utenti generici e gli organizzatori dei tornei. Per poter riscuotere i soldi derivanti dalle iscrizione ai tornei stessi, dalle registrazioni, dalle donazione e dalla vendita di merci e servizi.

Smash.gg nasce nel 2015 dalla voglia di un gruppo di amanti degli eSports di volersi scontrare in tornei di Super Smash Bro. Da quel desiderio è partita l’avventura la quale, con il tempo, ha dato vita a una vera e propria community e all’organizzazione di altri molteplici tornei di videogiochi competitivi.

La piattaforma Smash.gg inizia cosi a espandersi in maniera virale nel sottobosco degli eSports dove diviene luogo eletto per lo sfogo di migliaia di amanti degli eSports.

E’ inutile nascondere che tutto questa capacità da parte degli eSports di creare un legame diretto tra l’esperienza videoludica e la competizione agonistica ha attirato l’attenzione di molti investitori privati che hanno visto negli eSports un mercato fiorente e potenzialmente florido.

Catalizzatore di una folta community è proprio Smash.gg divenuto quindi un Player fondamentale e pedina importante da acquisire per chiunque avesse voluto battere sul tempo i propri avversari e avere un vantaggio competitivo all’interno del futuro mercato degli eSports.

E così è stato:Microsoft acquista Smash.gg e manda un messaggio importante a tutti i suoi competitor. La casa produttrice di Xbox series x marca il territorio degli sport elettronici mandando un segnale forte sulla voglia di puntare sul mercato eSports.

“Microsoft porterà novità importanti nel mondo degli eSports”

Questa acquisizione fa entusiasmare gli appassionati perché fa ben sperare in una evoluzione nella quale Smash.gg e Microsoft creeranno eventi capaci di raccogliere migliaia di appassionati attorno a titoli come Halo e Valorant oltre a altri tornei di alto valore eSportivo.

L’acquisto deve essere interpretato alla luce di eventi futuri, di un mercato capace di muovere flussi di denaro e persone. L’acquisto di Smash.gg racchiude tutta la voglia di rendere il videogame una realtà per tutti, per farne un bene fruibile a 360 gradi da qualsiasi tipo di utente.

Il passaggio di Smesh.gg segna l’uscita degli eSports dalla sfera di nicchia degli affezionati e dei nerd per portalo al pubblico mainstream, per renderlo un bene universalmente fruibile da milioni di spettatori, giocatori e aspiranti eAtleti.

La community degli eSports è in fermento, curiosa di vedere come tutto si evolverà e quali altre novità ci saranno nel prossimo futuro anche a fronte dell’esperienza di gioco che le nuove console avranno la capacità di offrire a un pubblico sempre più esigente.

Un “working in progress” che ci lascia sperare in un futuro nel quale eSports e Sports classici avranno lo stesso pubblico, capaci di coinvolgere e far commuovere sempre nella stessa maniera.

Ecco spiegato perchè l’entrata di Smash.gg all’interno dell’ecosistema di casa Redmon è una notizia importante e degna di nota.

Perché alla fin fine, in fondo al cuore, siamo tutti un po’ nerd.

Noi di eSportz.it pensiamo che il futuro non si debba aspettare e la nostra missione è tenervi informati.